L'attività del centro

VISITE OCULISTICHE

Completa di misurazione della vista per lontano e per vicino, di misurazione della pressione oculare, di esame completo dell’occhio con valutazione del fondo oculare in midriasi. Vengono inoltre effettuate indagini strumentali quali: pachimetria corneale, topografia corneale, perimetria computerizzata. Particolare attenzione viene rivolta alla diagnosi e alla cura del glaucoma.

 

VISITE ORTOTTICHE

Con la visita ortottica si valuta la visione binoculare, vale a dire la collaborazione tra i due occhi ed il relativo grado. Viene spesso abbinata alla visita oculistica per la diagnosi e la cura delle malattie dei bambini (strabismo, anisometropie, ambliopia e altri difetti visivi che possono esordire nell'età infantile) o degli adulti (quali le paralisi acquisite dei muscoli estrinseci dell'occhio). Si articola in vari test e sotto-valutazioni:

- Esame della motilità oculare (MOE)

- Convergenza

- Cover test per lontano e per vicino

- Test per lo studio della diplopia

- Senso stereoscopico

- Vergenze fusionali

- Test per lo studio della sensorialità

 

VISITE ERGOFTALMOLOGICHE

Si tratta di un tipo particolare di visita oculistica mirata all'accertamento dei deficit riguardanti l'apparato visivo del personale addetto all'utilizzo di videoterminali. Le norme che disciplinano questo tipo di accertamenti sanitari sono contenute nel decreto legislativo n°626 e nelle sue successive modifiche (in particolare il decreto legislativo 81/2008 che ha introdotto il Testo Unico per la Sicurezza sul Lavoro).

Le visite vengono effettuate sia presso lo studio che presso le aziende che lo richiedono; in  quest’ultimo caso viene utilizzata l’attrezzatura oculistica completa MOBILE. I criteri con cui vengono effettuate le visite ergoftalmologiche sono quelli suggeriti dal G.I.L.V. (Gruppo Italiano Lavoro e Visione) della Clinica del Lavoro dell'Università degli studi di Milano:

- Misurazione dei difetti di vista  per lontano e/o per vicino (miopia, astigmatismo, ipermetropia e presbiopia) e loro correzione tramite occhiale o lente a contatto.

- Esame del segmento anteriore dell'occhio tramite biomicroscopio con lampada a fessura.

- Esame del segmento posteriore tramite oftalmoscopio (senza precisare se la visita deve essere comprensiva della dilatazione pupillare con collirio midriatico).

- Valutazione del senso cromatico.

- Valutazione del senso stereoscopico.

- Esame della motilità oculare.

- Valutazione della convergenza.

- Valutazione della visione binoculare singola con test di Worth per lontano e per vicino.

Posseggo, oltre alle apparecchiature fisse in studio, anche un'attrezzatura oculistica completa MOBILE, che utilizzo per raggiungere i dipendenti direttamente sul luogo di lavoro, riducendo al minimo i costi che l'azienda dovrebbe sostenere per concedere al lavoratore i permessi retribuiti in caso di accertamenti sanitari al di fuori dalla sede lavorativa (è diritto del lavoratore sottoporsi alle visite durante l'orario di lavoro).

 

IPOVISIONE

E’ un tipo particolare di visita nella quale il paziente ipovedente (colui che vede meno di 3/10 in entrambi gli occhi) può provare gli ausili ipovisivi sia per lontano che per vicino (occhiali galileiani, prismatici, aplanatici; video ingranditori; lenti d’ingrandimento), i filtri medicali, i filtri polarizzati. E’ un tipo di valutazione visiva dedicato ai pazienti con maculopatia, glaucoma e patologie retiniche in stadio avanzato, ecc.

 

TEST GENETICO PER LA MACULOPATIA SENILE

Un test veloce ed indolore che permette di stimare il rischio di insorgenza di maculopatia senile. Con un piccolo spazzolino viene prelevato un campione di mucosa della guancia; il materiale viene inviato in un laboratorio specializzato, che individua nel cromosoma del paziente i geni protettivi” e quelli “favorenti” la maculopatia.

 

TORNA

SU